Bergamo e la Val Taleggio

Scritto da Michele Della Torre il 27 luglio 2008 – 09:35

Il secondo itinerario si snoda tra Bergamo e le sue bellissime valli.

Informazioni riassuntive

 

Itinerario in breve

Partenza da Cernobbio, destinazione Nembro, provincia di Bergamo: questo primo tratto non è affatto interessante, quindi potete scegliere la strada che preferite, io ho preso la Briantea perchè Alex abita lungo quella via.
Da Nembro si sale lungo la SP 36 per Selvino. Quella strada è una vera e propria istigazione a delinquere: asfalto molto buono dove si alternano tornanti e curve più larghe, il tutto con un traffico automobilistico minimo. La consiglio a tutti.

Da Selvino si scende verso San Giovanni Bianco, lungo un’altra strada molto bella, la SP 28: ci si trova all’interno della valle, passando all’interno di varchi scavati nella roccia e il tipico torrente limpidissimo di fianco.

Arrivati a San Giovanni Bianco si svolta per la Val Taleggio, dove si ha uno scenario molto simile al precedente, attenzione solo all’asfalto che non è esattamente perfetto; bisogna seguire le indicazioni per Aviatico, così si raggiunge Culmine San Pietro attraverso una strada parecchio stretta a doppio senso: bisogna salire con la massima prudenza perchè si rischia di incrociare un’auto che scende occupando tutta la carreggiata. Per finire il giro basta seguire le indicazioni per Lecco, passando da Ballabio.

Punti di interesse

Come forse avrete già capito, questo itinerario è fatto per essere vissuto in sella, dove sono le strade e lo scenario della valle a renderlo particolarmente bello.
Culmine San Pietro è un bel posto per fare qualche foto al panorama e fermarsi a bere qualcosa, ma in ogni caso lungo il tragitto si trovano innumerevoli paesi in cui è possibile fare una sosta.

Un paio di foto…

Posted under Itinerari | 1 Comment »

One Comment to “Bergamo e la Val Taleggio”


  1. micheledellatorre.net » Blog Archive » Passo San Marco e Val Taleggio Says:

    [...] Giovanni Bianco si svolta per la Val Taleggio, di cui ho già parlato in un articolo precedente. A differenza dell’ultima volta l’asfalto mi è parso migliore e il percorso è perciò [...]

Leave a Comment